78lupiditoscana


Bacheca

Clicca Indice Generale             Clicca facebook

Mandate una mail a: 78lupiditoscana@gmail.com  con nome e cognome e sarete aggiornati tempestivamente sulle iniziative dell’Associazione Lupi di Toscana

Clicca qui →per visitare la sede dell’Associazione Lupi di Toscana

Aggiornamenti

11/11/2018 XXIII Raduno annuale dei Lupi
12/11/2017 XXII Raduno annuale dei Lupi e dei fanti della Brigata Friuli
27/02/2016 L’ultima bandiera della Gonzaga è stata donata all’Associazione (Novità)
29/05/2015 Il monumento ai Lupi ha una nuova casa
09/05/2015 Nella sezione storia, memorie di Lupi della 7a Divisione Lupi di Toscana (77° RGT, 78°RGT, 30° RGT Artiglieria)
17/04/2015 Albania, Ritrovato il luogo del Monumento alla Divisione Lupi
30/11/2014 1942. Nord Africa. Il gen Montgomery chiede di avere i Lupetti….
29/11/2014 L’uniforme del Ten. Col Ottorino Bonini, eroe del Monte Melino
19/11/2014  Il Fante d’Italia . Il ricordo del Gen. Giorgio Cantini
21/06/2014 Nuove foto dell’operazione Ibis 2 in Somalia (in Radio Fante)
26/01/2014 Bergamo, In onore dei Lupi, nella sezione Storia
01/11/2013 Cenni storici, nella sezione Storia (novità)
25/05/2013 Una necessaria precisazione …
10/03/2013 Un Lupo dell’8° 88 in Radio Fante
01/12/2012  Fotografie del II° BTG del 78° RGT Lupi di Toscana in Radio Fante
21/07/2011 Recupero del monumento ai Lupi
26/02/2011 Addio Marcello
13/06/2015 CliccaGadgets dei Lupi di Toscana (con foto)  Vedi Novità

Clicca L’ultimo silenzio per i Lupi di Toscana

Clicca Inno dei Lupi
L’utilizzo di immagini o articoli presenti in questo sito è consentito a condizione che venga citata la fonte.


Chiusura estiva della Sede di Firenze
luglio 22, 2020, 6:27 pm
Filed under: Uncategorized

Informiamo che la sede di Firenze resterà chiusa per il periodo estivo. Riaprirà a settembre.

Buone ferie



Martedì 26 maggio 2020: Le Frecce Tricolori hanno volato su Firenze



Quelli della Brigata Friuli per l’emergenza Covid19

La “Brigata Motorizzata Friuli” è storia, ma gli appartenenti ai reparti che la componevano continuano a promuoverne il ricordo e in questo momento, così complicato per il nostro paese, si ritrovano per dare un aiuto concreto a chi è in difficoltà.
Con questa intenzione è stata organizzata una raccolta fondi finalizzata all’acquisto di buoni spesa da distribuire tramite i servizi sociali alle famiglie bisognose del Comune di Arezzo e di altri comuni della Toscana.
L’iniziativa è frutto dell’incontro tra I Fanti del 225° “Arezzo”, l’Associazione “Lupi di Toscana” di Firenze e l’Associazione Nazionale del Fante, Sezione di Arezzo, che chiamano idealmente a raccolta anche tutti coloro che hanno servito nella Brigata e che oggi si ritrovano soprattutto nei gruppi social presenti in rete che si ispirano ai reparti della Gloriosa Friuli.

Chiediamo, quindi, soprattutto a coloro che furono “i ragazzi” del:
Reparto comando e trasmissioni “Friuli”
35º Battaglione fanteria motorizzato “Pistoia”
78° Battaglione fanteria motorizzata “Lupi di Toscana”
87° Battaglione fanteria “Senio”
77º Battaglione fanteria addestramento reclute “M.O. Mattei”
225º Battaglione fanteria motorizzato “Arezzo”
19º Battaglione corazzato “M.O. Tumiati”
Compagnia controcarri “Friuli”
35º Gruppo artiglieria da campagna “Riolo”
Compagnia Genio Pionieri “Friuli”
Battaglione Logistico “Friuli”
Nucleo Carabinieri “Friuli”
e a tutte le altre persone di buona volontà, di unirsi e di sostenere questa iniziativa.

La raccolta fondi avverrà tramite bonifico sul cc intestato all’Associazione “I fanti del 225° Arezzo ODV” (Intesa SanPaolo IBAN :
IT 12K 03069 09606 100000130534  intestato a: “I fanti del 225° Arezzo ODV”) o versamento PayPal  con indirizzo mail 225rgtarezzo@gmail.com.
L’Associazione i Fanti del 225°, al termine della raccolta, si impegna sin d’ora, ad effettuare un rendiconto dell’iniziativa ed a concordare le modalità di consegna e i destinatari dei buoni spesa.

“Friuli Imperituro Onore”



Il Raduno Nazionale del Fante previsto a Bergamo a maggio 2020 sarà ricandelarizzato



Le attività svolte nel 2019 dall’Associazione Nazionale del Fante-Sezione Provinciale di Firenze e dalla Associazione ‘Lupi di Toscana’

Presenza.
Le due associazioni utilizzano:
_ il chiostro monumentale della ex caserma ‘Angelo Vannini’ in Piazza di San Pancrazio 2 per sede demaniale, in corso di cessione ope legis;
_ la caserma ‘Alessandro Pedrieri’ della Divisione Vittorio Veneto in via Aretina Nuova 354 a Rovezzano per raduni e funzioni [in questo comprensorio il 29 maggio 2015 i soci hanno riposizionato il monumento dei ‘tre lupi’ simbolo del 78° Reggimento di fanteria giacente nella dismessa caserma ‘Luigi Gonzaga’ vicino Scandicci];
_ la struttura della Associazione Nazionale Alpini in via Jacopo da Diacceto 3c per riunioni e conviti.
_ dopo lo sviluppo di tre riunioni tecniche, intese ed accordi con le autorità governative, amministrative e militari, dal 1° luglio 2020 utilizzeranno una nuova sede [condivisa, per economia gestionale, con la Federazione Nazionale Arditi d’Italia] assegnata in concessione sessennale dall’Agenzia del Demanio in via Jacopo da Diacceto 3b.

Corpo sociale
regolarizzati 75 iscritti (51 fanti e 24 lupi).

Rappresentanza con il labaro
_ assicurata nelle cerimonie istituzionali ed in eventi partecipativi organizzati dalle unioni vigilate dal Ministero della Difesa;
_ garantita, ove nulla contro, nelle esequie degli iscritti che vanno avanti.

Festa
giovedì 7 novembre kermesse tricolore aggregativa in Oltrarno nel caffè letterario Il Conventino [nosocomio militare durante la 1^ Guerra Mondiale].

Simposi solidali
_ giovedì 11 aprile precetto pasquale e cena di primavera;
_ domenica 10 novembre celebrazione annuale in congrega con FNAI e colazione di autunno sulla riva dell’Arno;
_ martedì 10 dicembre allestimento presepe in terracotta imprunetana e agape inter-associativa di inverno con scambi auguri.

Elargizioni
_ versamento di € 1300 al caporal maggiore paracadutista in congedo Walter Cecchettin affetto dalla sindrome del golfo per l’iniziativa ‘nessuno resta indietro’;
_ contributo di € 230 alla realtà no profit Associazione Nazionale Tumori per l’assistenza domiciliare.

Collaborazioni
_ con i curatori della raccolta di cimeli del Comando Divisione Vittorio Veneto;
_ con la ‘Casa della civiltà contadina’ nel Comune di Figline e Incisa Valdarno che documenta la vita rurale di quell’area spopolatasi per fornire soldati;
_ con il sistema diffuso ‘Memorie d’Italia: Linea Gotica sull’appennino emiliano’ del collezionista Andrea Gandolfi orientato alla 10th Mountain Division e alla Força Expedicionaria Brasileira in Iola a Montese nel modenese-bolognese www.lineagoticamontese.eu e www.sulleormedeinostripadri.it, la raccolta è stata arricchita con i tomi delle studiose dottoresse Serenella Ferrari e Susanne Louise Eugenie Probst sugli animali quali eserciti di truppe silenziose nella Grande Guerra.

Escursioni
_ il primo week-end di giugno una delegazione si reca nel Comune di Ravarino nel modenese per partecipare alla rievocazione della Operazione Herring e alla parata della Colonna dell’epoca con automotoveicoli ruotati e cingolati e equipaggi;
_ nel primo fine settimana della terza decade di settembre un gruppo presenzia le manifestazioni organizzate dal Comune di Palazzuolo sul Senio sull’appennino tosco romagnolo per celebrare la liberazione dal nazi-fascismo.

Esclusività
_ dal 2016 vige il gemellaggio con il Comune di Castel Condino nella provincia di Trento: ogni anno avvengono scambi di visite accompagnate da eventi che rinnovano la memoria di fatti d’arme e di vissuta umanità.

Convenzioni
_ informazioni sulla CARTA ESERCITO con iscrizione alla card emessa dallo Stato Maggiore Esercito Affari Generali per usufruire degli Organismi di Protezione Sociale e degli esercizi commerciali della rete nazionale DIFESA SERVIZI SpA.

Propaganda
_ distribuzione di portachiavi omaggio del fonditore Tullio Gaibotti;
_ divulgazione dell’opera letteraria e fotografica ‘Truppe silenziose al servizio degli eserciti’ delle socie dottoresse Susanne Louise Eugene Probst e Serenella Ferrari;
_ diramazione recensione del dvd ‘Gloria’ dell’Istituto Luce contenente il docufilm ‘1934’ di Roberto Omegna testimonianza di drammatiche vicende del 1918/19;
_ stimolo a visitare la preziosa collezione dei soldatini di Alberto Pedrieri in mostra permanente presso la Fondazione Cassa Risparmio Firenze in via Bufalini 6.

Ordinamento
_ censimento dei monumenti, delle lapidi, dei cippi che riportano tracce certe della presenza sui territori dei ‘Lupi di Toscana’;
_ raccolta delle informative sul trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento UE 679/2016 di ogni iscritto.

Progetto futuro
In via delle Porte Sante nel ‘Parco della Rimembranza’ nei pressi del viale Galileo fu realizzata dallo scultore Angelo Vannetti nel 1926 la statua in bronzo fuso ‘Fante all’attacco’ che raffigura un soldato in posizione offensiva con la baionetta come se fosse sulle rocce del Carso. La rappresentazione veristica della scultura nella posa drammatica e realistica non dà affatto la consueta immagine retorica come invece nei monumenti ai caduti di quegli anni. Questa pregevole opera è stata ed è oggetto di vandalismi fisici [la baionetta è stata più volte spezzata] e grafici [il bassorilievo basico è imbrattato con vernici]. Verrà richiesto un preventivo per le spese di restauro e si procederà a re-interessare i pubblici uffici per poter effettuare gli interventi necessari.

Firenze, 7 febbraio 2020



Bergamo 22-24 Maggio 2020, 35° Raduno Nazionale dell’Associazione Nazionale della Fanteria

ll Raduno nazionale del 2020 dell’Associazione Nazionale della Fanteria si svolgerà a Bergamo, la “Città dei Mille” (visto che fra i Mille della spedizione di Garibaldi, la gran parte erano bergamaschi). Ma Bergamo è cara a tutti i Lupi, perché, fino al termine al secondo conflitto mondiale, è stata sede del 78° Reggimento di Fanteria “Lupi di Toscana “, e conserva importanti monumenti dedicati ai Lupi.

Il raduno si articolerà fra una serie di eventi che inizieranno il 22 maggio e termineranno con la sfilata di domenica 24 Maggio 2020, che avrà il seguente programma :

Ritrovo presso la Città Alta – Giardini della Fara:
Ore 8.30 – Ammassamento partecipanti XXXV Raduno Nazionale
Ore 10.00 – Accoglienza Autorità e allocuzioni istituzionali
Ore 10.30 – Inizio sfilamento corteo per Piazza Vittorio Veneto
Ore 12.30 – Propilei di Porta Nuova: scioglimento corteo
Ore 12.45 – Piazza Vittorio Veneto : Passaggio della Bandiera del Raduno Nazionale dei Fanti d’Italia dal Sindaco Città di Bergamo al Sindaco Città di Trento ospitante il XXXVI Raduno Nazionale dei Fanti anno 2022
Dichiarazione di chiusura del XXXV Raduno Nazionale dei Fanti d’Italia Ammaina Bandiera

L’Associazione Lupi di Toscana sarà presente al raduno ed invita tutti i soci e gli amici Lupi ad essere presenti a questa importante manifestazione per sfilare in una città da sempre legata ai nostri colori.



Auguri di buone feste a tutti i lupi.



Firenze, XXIV Raduno Lupi di Toscana e Arditi

In attesa del resoconto della giornata pubblichiamo le prime foto del raduno, ringraziando tutti i partecipanti, e il comando della Divisione Vittorio Veneto che ci ha consentito di effettuare il raduno annuale all’interno della caserma di Rovezzano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

⇓ Ecco il video della manifestazione ⇓



Tesseramento 2020

Cari Soci,

il prossimo anno sarà un anno particolarmente difficile per l’Associazione “Lupi di Toscana” e per Assofante di Firenze così come per tutte le Associazioni d’Arma che hanno sede nella ex Caserma “Vannini” di Piazza San Pancrazio. Quelli di Voi che sono venuti in Sede per salutarci o per richiedere delucidazioni, hanno potuto notare che il cortile interno è stato occupato da ben due cantieri ed è quasi del tutto impraticabile. Il primo cantiere, quello posto a destra entrando, si riferisce alla palazzina degli ex alloggi demaniali militari che da circa un anno l’Agenzia del Demanio ha ceduto ad un privato. I lavori di ristrutturazione prevedono (così sembra) la realizzazione di un Hotel B e B ( bed and breakfast).

Il secondo cantiere, quello posto sulla sinistra entrando nel cortile, è stato avviato dal Museo “Marini” per un laborioso restauro il cui scopo è quello di riportare porticato e cortile al suo aspetto originario. Le Associazioni ivi locate (tra cui i Bersaglieri) sono state ovviamente trasferite provvisoriamente in altri locali attualmente liberi non interessati ai lavori. Purtroppo il progetto del Museo “Marini” non si ferma al solo cortile, ma prevede il restauro dell’intero monastero che comprende anche tutti gli attuali locali occupati dalle Associazioni d’Arma. Si ipotizza che i lavori dovrebbero proseguire per almeno altri 28 mesi in maniera progressiva. Nel prossimo futuro quindi, di volta in volta, col proseguire dei lavori, le Associazioni dovranno sloggiare. Abbiamo costituito un Comitato per interloquire con il Comando Militare di Presidio, con il Prefetto ed anche col Sindaco di Firenze al fine di individuare una nuova dislocazione. Nel frattempo l’Agenzia del Demanio vuole regolarizzare la nostra posizione con un documento ufficiale. In passato la struttura faceva capo al Demanio Militare e come tale richiedeva da noi il semplice pagamento di un canone di locazione, previsto per legge, pari al 10% del canone di mercato. Dopo il passaggio della struttura all’Agenzia del Demanio, abbiamo continuato ad applicare tale procedura che, però, non è del tutto regolare. Le procedure dell’Agenzia del Demanio non prevedono un canone di locazione, ma un canone di concessione (pur sempre pari al 10% del canone di mercato). Non è una differenza di poco conto poiché firmando il modulo di richiesta di concessione che ci è pervenuto, non abbiamo solo l’obbligo del pagamento del canone, ma dovremmo anche farci carico di tutti i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura. Immaginate il fervore con cui i Presidenti delle varie Associazioni si sono precipitate a richiedere tale concessione. Ovviamente ci è stato anche comunicato che in assenza di tale richiesta siamo tenuti a lasciare i locali entro il 31 dicembre 2019. Al momento non sappiamo dove sarà possibile traslocare, ma di certo dobbiamo provvedere, anche economicamente, a preparare “gli scatoloni” ed al successivo trasferimento senza contare gli adempimenti burocratici connessi (contratti telefono, enel e tari, cambio residenza per conto corrente postale e codice fiscale, …). Nonostante la nostra buona volontà dovremo affrontare tutto questo con le sempre più magre risorse disponibili.

Le attuali risorse economiche non ci consentono di affrontare tali imminenti prospettive senza l’apporto delle quote iscrizione dell’anno 2020, ed è questo il motivo per cui Vi chiedo di provvedere al rinnovo del tesseramento entro i prossimi mesi di novembre e dicembre senza attendere il nuovo anno. Confidiamo sul vostro senso di responsabilità.

Non sappiamo dove sarà la nostra Sede nel nuovo anno, ma abbiamo già previsto sin da ora che il Raduno Annuale dei Soci avrà luogo presso la Caserma Predieri con le stesse modalità dei precedenti Raduni.

Per eventuali altri incontri futuri, potremmo utilizzare la Sede degli Alpini in Via Jacopo da Diacceto n. 3.

Vi ringrazio per l’attenzione

Un caro saluto

Il Presidente “Lupi di Toscana”
(Paolo Napolitano)



XXIV° Raduno dell’Associazione Lupi di Toscana- programma del 10/11/2019

⇓Segue bollettino per rinnovo iscrizione ⇓

bollettino postale